ALTRI CONTENUTI

(Aggiornamento dati al 28 maggio 2021)

ACCESSO AGLI ATTI DELL’ENPACL

Di seguito sono riportate le forme di accesso ai dati, alle informazioni e ai documenti formati o detenuti dall’Enpacl: “accesso agli atti", "accesso civico semplice” e “accesso civico generalizzato”.

Accesso agli atti
(art. 22 legge 249/91)

 

A chi è rivolto il servizio:
A chiunque abbia interesse ad ottenere uno o più documenti amministrativi detenuti da ENPACL e che lo riguardano in prima persona a condizione che dimostri di avere un interesse "diretto, concreto e attuale" alla loro conoscenza. Si affianca senza sostituirli agli altri due tipi di accesso civico (semplice e generalizzato).


La richiesta di documentazione va sempre motivata in quanto deve essere dichiarato "l'interesse diretto concreto e attuale" a poter accedere ai documenti dell'Ente. Non deve mai essere di carattere generico, ma circostanziata e non deve prevedere l'elaborazione di dati. La domanda deve essere indirizzata al Responsabile del procedimento, che decide con provvedimento motivato in merito, entro 30 giorni dalla presentazione dell'istanza ovvero dal suo perfezionamento, dandone immediata comunicazione al richiedente. Per motivi di riservatezza di terzi, persone gruppi e imprese o per motivi di segretezza e riservatezza dell'Ente possono essere escluse alcune tipologie di documenti


Come richiedere il servizio:
Per effettuare richiesta di “accesso agli atti”, clicca qui

 

Accesso civico semplice

(art.5, co.1, del D.lgs.33/2013,  come modificato dal D.lgs. 97/2016)

A chi è rivolto il servizio:
A chiunque chieda la pubblicazione di dati, documenti o informazioni che riguardano l’organizzazione e l’attività di una pubblica amministrazione e che non risultano pubblicati nella sezione “Amministrazione Trasparente” del sito istituzionale pur rientrando nell’ambito degli atti per i quali sussiste obbligo di pubblicazione. L’accesso civico semplice quindi consiste nel richiedere che il documento sia immediatamente pubblicato nella sezione Amministrazione Trasparente.

 

Come richiedere il servizio:
Per effettuare richiesta di ulteriori informazioni ritenute omesse in ordine agli obblighi di trasparenza in capo all'Ente, deve essere presentata  l’istanza di accesso civico semplice. Il richiedente identifica il documento, dato o informazione di cui sia stata omessa la pubblicazione o che sia stato pubblicato in modo incompleto o in violazione del decreto legislativo 33/2013 e dei provvedimenti ANAC in materia.

L’istanza può essere presentata agli uffici dell’Enpacl, per via telematica alla casella di posta elettronica accessocivico@enpacl.it o per posta all'indirizzo Viale del Caravaggio 78 - 00147 Roma, utilizzando l'apposito modulo qui disponibile (PDF).

Per effettuare richiesta on line di “accesso civico semplice”,  clicca qui.

Accesso civico generalizzato

(art.5, co.2, del D.lgs.33/2013,  come modificato dal D.lgs. 97/2016)

A chi è rivolto il servizio:
E’ utilizzabile da chiunque, a prescindere da un interesse specifico, per chiedere ogni altro tipo di documento, dato o informazione relativo alla attività di previdenza ed assistenza di cui si ha necessità diverso da quelli che sono soggetti all’obbligo di pubblicazione. La richiesta non deve essere motivata. L’accesso non può essere negato se non per motivi di privacy e segretezza del documento, dato o informazione.

 

Come richiedere il servizio:
L’istanza può essere presentata agli uffici dell’Enpacl, per via telematica alla casella di posta elettronica accessocivico@enpacl.it o per posta all'indirizzo Viale del Caravaggio 78 - 00147 Roma, utilizzando l'apposito modulo qui disponibile (PDF).

Per effettuare richiesta on line di “accesso civico generalizzato” clicca qui.

Registro degli accessi

(delibera ANAC n.1309/2016)

Per agevolare l’esercizio del diritto di accesso generalizzato da parte dei cittadini e gestire in modo efficiente le richieste di accesso, l ’Enpacl ha istituito un registro delle richieste di tutte le tipologie di accesso civico, come indicato all’art. 9 delle Linee guida ANAC n.1309/2016.

Il “Registro degli accessi Enpacl” contiene l’elenco delle richieste con l’oggetto e la data e il relativo esito con la data della decisione. E’ pubblicato, oscurando i dati personali eventualmente presenti, è tenuto ed aggiornato almeno ogni sei mesi all’interno del proprio sito web istituzionale, nella sezione Amministrazione trasparente, “altri contenuti”.

Nell'anno 2020 non sono pervenute richieste di accesso civico.

Nel primo semestre dell'anno 2021 non sono pervenute richieste di accesso civico.

 

 

 

Altri contenuti

Documenti
Non ci sono documenti ne media in questa cartella.
Nome
Non ci sono documenti ne media in questa cartella.
Non ci sono documenti ne media in questa cartella.