Whistleblowing

La Legge n. 179 del 29 dicembre 2017, recante "Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato", mira ad incentivare la collaborazione dei lavoratori per favorire l’emersione dei fenomeni corruttivi e di comportamenti illeciti all’interno delle organizzazioni.

Tutte le organizzazioni aventi un Modello 231/2001 sono tenute a realizzare un sistema che consenta di segnalare, in condizioni di sicurezza, gli eventuali illeciti di cui vengano a conoscenza affinché vi sia la tutela dell’identità del segnalante.

ENPACL ha inoltre recentemente improntato un sistema per la prevenzione della corruzione, ai sensi della norma ISO 37001:2016, il quale prevede che l’organizzazione consenta e favorisca alle parti interessate di segnalare in buona fede, o sulla base di una ragionevole convinzione, atti di corruzione tentati, presunti ed effettivi, oppure qualsiasi violazione o carenza concernente il sistema di gestione per la prevenzione della corruzione.

Nel massimo rispetto dell’anonimato e dei diritti dei lavoratori, ENPACL ha istituito, mediante apposita piattaforma informatica, un canale dedicato a segnalare illeciti in contrasto con i principi di lealtà, imparzialità, riservatezza e correttezza, contenuti nella norma ISO 37001:2016 e nel Modello 231/2001, ed un canale per la segnalazione di illeciti in contrasto con i principi di responsabilità sociale contenuti nella norma SA 8000:2014.

Per maggiori informazioni sulle modalità di gestione della piattaforma, si prega di prendere visione del documento “Procedura Whistleblowing” pubblicato nella sezione “Modello 231/2001”.

Di seguito i link per accedere alle piattaforme telematiche, predisposte per le segnalazioni :
- prevenzione della corruzione
- responsabilità sociale

Istruzioni operative

Whistleblowing