L’Ente ha realizzato un innovativo motore di calcolo, con finalità esclusivamente didattiche, che consente di comprendere in maniera semplificata come si forma il montante contributivo individuale di ciascun Consulente del Lavoro e quale sarà la conseguente prestazione.

Il software è stato ideato e sviluppato ipotizzando una anzianità contributiva di 40 anni, suddivisa in 4 periodi di 10 anni ciascuno.

Per utilizzare il programma è sufficiente inserire, nei campi profilati in colore rosso, il fatturato e la percentuale di redditività attesa. Il simulatore restituirà immediatamente, sia in forma grafica sia in valori numerici, la composizione del montante contributivo, l’importo della pensione annua lorda nonché il relativo tasso di sostituzione, lordo e netto.

Inoltre, inserendo un valore annuo nel campo ‘modularità’, si possono apprezzare gli effetti in termini di miglioramento della prestazione pensionistica derivanti dai versamenti facoltativi aggiuntivi effettuati all’ENPACL che, si rammenta, sono interamente deducibili dal reddito, senza alcun limite.

Prova ora il simulatore.