Provvidenze straordinarie

Soggetti assistibili
Gli iscritti, i pensionati dell'Ente iscritti, il coniuge e i familiari titolari di pensione di reversibilità e indiretta da parte dell'Enpacl, che vengano a trovarsi in particolari condizioni di bisogno, possono chiedere al Consiglio di Amministrazione dell'Ente l'erogazione di una provvidenza straordinaria.

Tipologia delle situazioni di gravità
Costituiscono circostanze o situazioni di notevole gravità quelle derivanti da:
1. calamità naturali;
2. furto o incendio del materiale e dell'attrezzatura dello studio, purché non dipendenti da dolo o da colpa grave, tali da impedire e/o compromettere il normale esercizio della professione e/o l'integrità fisica della persona stessa;
3. malattie, infortuni e situazioni di tale bisogno che determinino condizioni di particolare disagio economico dell'iscritto o pensionato e dei suoi familiari;
4. decesso dell'iscritto o del pensionato quando determini uno stato di tale disagio economico per i familiari superstiti da compromettere le minime esigenze di sussistenza.

Condizioni per l'erogazione
Le prestazioni possono essere erogate a condizione che l'iscritto:
1. sia in regola col versamento delle quote di iscrizione all'Albo provinciale di appartenenza;
2. sia esente da provvedimento di sospensione dall'esercizio dell'attività professionale;
3. sia in regola con il versamento dei contributi obbligatori dovuti all'Ente. Nei casi di rateazione dei debiti contributivi, la regolarità contributiva si determina con il versamento dell'ultima rata;
4. in caso di decesso dell'iscritto o del pensionato, alla data della morte, debbono sussistere tutti i requisiti suddetti.

Il Consiglio di Amministrazione, nel solo caso di stato di bisogno per calamità naturali, con provvedimento motivato, può concedere provvidenze straordinarie in deroga alle suddette condizioni.

Le condizioni per l'erogazione debbono essere comprovate dal richiedente.

Modalità per ottenere le prestazioni
Il richiedente dovrà inviare domanda indirizzata al Consiglio di Amministrazione, descrivendo in forma particolareggiata le circostanze o le situazioni di notevole gravità che hanno determinato lo stato di particolare bisogno.

Documentazione 
A corredo della domanda occorre allegare:

Richiesta per calamità naturali:
• dichiarazione ISEE COMPLETA
• dichiarazione danni (diretti o sociali)
• dichiarazione dell'Ufficio tecnico del Comune

Richiesta per furto o incendio:
• dichiarazione ISEE COMPLETA
• copia della denuncia all'autorità competente
• dichiarazione dei danni subiti e relativa quantificazione

Richiesta per malattia, infortunio o altre situazioni:
• dichiarazione ISEE COMPLETA
• copia documentazione medica
nota privacy (solo per causale malattia)

Richiesta per decesso del Consulente del Lavoro:
• dichiarazione ISEE COMPLETA degli eredi

N.B. La dichiarazione ISEE deve essere completa di attestazione rilasciata dall'INPS contenente l'indicazione del valore ISEE.

Per presentare la domanda vai sul portale dei Servizi Enpacl Online
areariservata.enpacl.it


Se sei titolare di pensione di reversibilità e indiretta Enpacl, scarica il modulo di domanda ed invialo, compilato e corredato della prescritta documentazione nonché da copia del documento di identità, a info@enpacl-pec.it. Puoi, altresì, consegnare la domanda a mano presso la sede dell'Ente, oppure inviarla per raccomandata a: Enpacl - Viale del Caravaggio, 78 - 00147 ROMA.

Nei casi di richiesta di provvidenza straordinaria per malattia allegare la nota privacy debitamente sottoscritta.