Prendi le misure alla tua futura pensione

Pensi che la pensione che ti erogherà l'ENPACL possa non essere adeguata alle tue aspettative?

Inizia già oggi a costruire la misura della tua pensione: integra i versamenti della contribuzione soggettiva e costituisci un personale ‘tesoretto' che si trasformerà in quota pensionistica.

Puoi decidere anno dopo anno se aggiungere moduli contributivi e stabilirne tu la relativa entità, in funzione della capacità di risparmio.

Tutti gli iscritti all'ENPACL, con la sola esclusione dei pensionati di vecchiaia e di vecchiaia anticipata (già pensione di anzianità), possono effettuare il versamento di un contributo facoltativo aggiuntivo, con le stesse modalità previste per il contributo soggettivo obbligatorio.

La misura di tale contributo aggiuntivo è pari a euro 500,00 o multipli.

Il montante contributivo che avrai costituito con tali versamenti sarà trasformato, al momento del pensionamento, in una quota di pensione che si aggiungerà alla pensione base e, come questa, sarà reversibile ai superstiti.

Oltre al vantaggio previdenziale, vi è anche quello fiscale: in base all'art. 10, lettera e) del T.U.I.R. come modificato dall' art. 13 del D. Lgs n. 47/2000, i contributi versati facoltativamente alla forma di previdenza obbligatoria presso la quale si è iscritti sono integralmente deducibili.

Consulta l'apposito portale web e potrai avere maggiori informazioni, effettuare simulazioni pensionistiche personalizzate, e presentare la domanda di ammissione al versamento.

Ricorda, la contribuzione modulare è volontaria e offre:

• OGGI: vantaggi fiscali
perché il contributo aggiuntivo versato è interamente deducibile dal tuo reddito;

• DOMANI: benefici previdenziali
perché i maggiori contributi aumenteranno il tuo conto previdenziale (montante) e ti garantiranno una pensione ENPACL migliore.