Fatturazione elettronica: Codice Univoco Ufficio

A far data dal 6 giugno 2014 l'Enpacl, ai sensi del Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, è tenuto ad attivare il sistema (obbligatorio e non derogabile) di fatturazione elettronica. Da tale data, pertanto, l'Ente non potrà accettare né liquidare fatture non originate e trasmesse in forma elettronica.

Inoltre, trascorsi 3 mesi dalla suddetta data, l'Ente non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, di fatture cartacee sino alla ricezione delle stesse in formato elettronico.

Al fine di consentire al Sistema di Interscambio, gestore del procedimento, di recapitare le fatture alle pubbliche amministrazioni destinatarie, tutti gli uffici delle amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici nazionali che si configurano come soggetti destinatari di fattura elettronica devono essere identificati per mezzo di un codice univoco denominato "Codice Univoco Ufficio" assegnato dall'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA).

Per l'Enpacl, tale codice, già attivo e consultabile anche nel sito www.indicepa.gov.it, è:

T3YFK6

E.N.P.A.C.L. - Ufficio Fatturazione

Per qualsiasi chiarimento o approfondimento è possibile rivolgersi a 06-51054322 ovvero  approvvigionamenti@enpacl.it .

Il sito Internet www.fatturapa.gov.it, inoltre, contiene un'ampia trattazione del sistema di fatturazione elettronica in esame (formato dei dati, modalità di colloquio, regole tecniche, ed altro).