Bilancio di previsione 2019

avanzo di gestione per 69 mln euro

L’Assemblea dei Delegati dell’Ente ha approvato all’unanimità il bilancio di previsione per l’anno 2019.

In base al documento ora al vaglio ministeriale, si prevede  di chiudere l’esercizio 2019 con un avanzo di 69 milioni di euro, di cui 62 derivanti dalla gestione previdenziale.

Gli iscritti verseranno 210 milioni di euro di contributi mentre il numero dei pensionati aumenterà del 7%, portando a 2,32 il rapporto con gli attivi.

“Per arrivare a migliorare tale rapporto – ha affermato Visparelli - l’Ente ha messo in campo una serie di iniziative in favore dei giovani neo iscritti, partendo dalla constatazione del crescente numero di cancellazioni nei primi 6–10 anni di attività.”

L’ENPACL, infatti, proseguirà nel 2019 la politica di sostegno diretto agli iscritti, della quale fa parte – tra l’altro - l’erogazione di sussidi finalizzati alla salvaguardia della continuità degli studi professionali nonché l’organizzazione di moduli formativi riguardanti i temi della sicurezza sui posti di lavoro e della consulenza previdenziale professionale.

“La nostra missione è quella di favorire i volumi di affari dei colleghi e così garantire all’Ente un gettito contributivo adeguato – prosegue Visparelli - Anche per il 2019 abbiamo stanziato importanti risorse destinate a politiche attive di welfare.”

Sul versante del patrimonio finanziario, l’Ente prevede di rafforzare ulteriormente la politica di investimento rivolta al supporto dell’economia reale del Paese, in modo particolare delle piccole e medie imprese.

“Il patrimonio dell’Ente – conclude il Presidente – altri non è che il risparmio previdenziale della Categoria. Per questo lo utilizziamo in quei settori che costituiscono l’ossatura portante della nostra professione: quando si investe nel proprio ambito si innesca un circolo virtuoso che favorisce il lavoro dei contribuenti e si generano benefici per l’indotto e l’intera collettività.”

Nel 2015-2019 il patrimonio netto dell’Ente risulta raddoppiato (1.270 mln a fine 2019) mentre le spese per la gestione ordinaria sono rimaste pressoché invariate.

Guarda il video

Scarica il Bilancio di previsione 2019